Il Gusto di Viaggiare

Cecina (LI) – “Coccolino”, e la valle della Luna


DSC_0012
Questa strada è stata per noi la conferma che il territorio, quello nostro in primis, va esplorato.
In un caldo venerdì sera di giugno siamo partiti alla volta di Cecina, ospiti di amici presso una splendida casa lontana dal caos e dalla calca del lungomare.
A due passi dall’estate il sole non tramonta mai, e guidare senza lo stress del traffico è un piacere e sancisce l’inizio della, seppur breve, vacanza. Abbiamo quindi affrontato il tragitto nel verde, imboccando la Volterrana fin dall’inizio (strada meravigliosa che già avevamo esplorato) e percorrendola fino a La Ginestra, scoprendo che quella campagna è bella tanto quanto ci era parsa la prima volta.
Poi un po’ di superstrada sgombra, perché la fame iniziava a farsi sentire) ma, dopo vari avvisi di possibili code in quel di Pisa, eccoci abbandonarla nuovamente ed imboccare l’uscita di Lavoria (SP31)
E a questo punto si apre un nuovo mondo, che forse è Toscana, forse è l’infinito, forse è la Luna,sicuramente è viola, e verde, e giallo, certamente non è cemento né traffico né smog.
Dieci minuti trascorsi in una strada pazzesca, che ha come unica pecca quella di non disporre di slarghi per fermarsi a fotografare. La percorri e ti immergi nell’entroterra cecinese, che è bello, molto più bello di quanto si possa immaginare. E che andrebbe vissuto al di fuori della stagione estiva, dimenticandosi del mare lì vicino.
Un susseguirsi di vigneti, prati, coloniche e paesini, che arricchiscono una terra troppo spesso banalizzata.

Siamo arrivati che era notte, senza esserci pentiti della lunga strada, ma a stomaco totalmente vuoto e brontolante.
Il bello di avere amici sparsi in qua e in là, è che in queste occasioni sanno viziarti e coccolarti. coccolinoCi hanno quindi subito portati a cena in un posticino che potesse garantire a tutti un lauto pasto in un breve tempo e con poca spesa. E sono stati impeccabili! Una moltitudine di antipasti, tutta la carne del mondo, contorni a piovere ed un vino piacevolissimo. E le energie sono state reintegrate velocemente (con soli 18 euro a testa!)

Il resto dei giorni li abbiamo trascorsi nel più totale relax, scrutando un altro po’ di campagna e visitando il pittoresco (ma troppo snaturato) borgo di Bolgheri.
Poi, sul ritorno, nuovamente quella strada meravigliosa, e un interno ancora più interno che ci ha condotti fino a Lari..

Quindi, ricapitolando:
Coccolino
Via Leonardo da Vinci 24 – 57023 – Cecina (LI)
Tel: 0586680049
Piatto consigliato: tagliata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *