Il Gusto di Viaggiare

Sambuca Pistoiese (PT) – Acquistare formaggi freschi all’interno della Riserva Naturale di Acquerino

Riserva Naturale Acquerino

Riserva Naturale Acquerino

Domenica 8 Maggio abbiamo acquistato un pecorino strepitoso e una ricotta fresca “appena sfornata”. Lo abbiamo fatto da una gentile signora che abita nella struttura ospitante il Centro Visite della Riserva di Acquerino, in provincia di Pistoia.
Abbiamo potuto vedere le pecore, madri di quei formaggi meravigliosi, correre nel prato lì sotto, e ci siamo potuti permettere di comprare una forma intera, poiché costava solo 10 €.
E lo abbiamo fatto ad occhi chiusi, perché già sapevamo che era buona.
.. L’avevamo infatti assaggiata poche ore prima all’interno di una tigella, gustata qualche tornante più avanti, presso il Centro di Educazione Ambientale Acquerino, nell’ambito dei festeggiamenti per la riapertura della struttura: un fabbricato,di proprietà del Corpo Forestale dello Stato, ma messo a disposizione di alcune associazioni per la realizzazione di percorsi di educazione e tutela ambientale.
Abbiamo quindi pranzato all’aria aperta, con formaggi e affettati buonissimi.. e poi, pur piovendo, ci siamo concessi due passi nel bosco, forse ancor più bello perché meno popolato del solito. Non lo conoscevamo, ci era sempre sembrato troppo lontano da Firenze. E invece non lo è, o meglio.. è abbastanza distante per non essere invaso da cittadini muniti di pranzo a sacco e pallone, che esodano in cerca di frescura.
Non è quindi un bosco inflazionato, pur offrendo un po’ di tutto: spazi aperti, sentieri, ruscelli, flora e fauna variegate. E silenzio.
Se andate a spulciare sul sito ufficiale (http://ceaacquerino.jimdo.com/) scoprirete che per i prossimi mesi sono previste, all’interno di questo territorio, numerose attività: escursioni, conferenze e laboratori. Si parlerà di lupi, di cervi, della storia di questi monti e della natura che li caratterizza. Saranno inoltre messi a disposizione posti letto e cucina per i pernottamenti, come ogni foresteria solitamente prevede.

E’ un habitat intatto, preservato da coloro che lo gestiscono.. e forse anche da un turismo più rispettoso rispetto ad altri.
Ed il formaggio che ci siamo portati a casa è particolarmente buono proprio per questo. Perché rispettoso anch’esso di un territorio e di una tradizione.. e perché fatto dalle mani di coloro che hanno scelto il bosco come stile di vita.

Purtroppo non possiamo darvi né un nome né un indirizzo preciso per trovare il posto. Sappiate però che si trova lungo la SP24, e che arrivando da Pistoia lo troverete subito prima del 44° parallelo (e non è uno scherzo).

Qui sotto, la cartina:
http://ceaacquerino.jimdo.com/su-di-noi/contatti/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *